I migliori plugin per WordPress

I migliori plugin di WordPress sono, senza dubbio, quelli che soddisfano le funzionalità del tuo sito o blog.
In questo post parlo di quelli che, secondo la mia esperienza di utilizzo, considero i migliori finora provati.

Requisiti importanti per i plugin

Ciò che devi verificare, prima di installare e attivare un plugin, è che:

  • Sia stato testato, e quindi compatibile, con la tu versione di WordPress
  • Sia stato aggiornato non da molto tempo
  • Che abbia istallazione attive numerose

Plugin: gratuiti o a pagamento?

Dipende.
In alcuni casi possiamo ottenere buoni risultati con plugin gratuiti, in altri invece è necessario passare alla versione pro.

La cosa migliore è sempre fare dei test: non è detto, infatti, che un plugin a pagamento sia davvero più funzionale di uno gratuito.


I plugin di base

Sono quelli che rispondono alle esigenze base di ogni sito o blog e che sicuramente chi usa WordPress già conosce.

  • Contro lo spam:  Akismet
  • Per la sicurezza del sito: iThemes Security
  • Per la SEO:  Yoast SEO
  • Un buon form di contatto:  Contact Form 7
  • Se hai bisogno della modalità manutenzione del sito (offline):  WP Mantenance Mode
  • Per la Cookie Policy:  EU Cookie Law
  • Per l’editor visuale: Black Studio
  • Quali pulsanti di condivisione sui social?  Social Pug
  • Per la condivisione su Twitter all’interno dell’articolo: Click To Tweet WordPress Plugin
  • Per le notifiche ai visitatori del sito: OneSingal Push Notifications
  • Dare al tuo sito le funzionalità di un social network? c’è Buddypress
  • Per la gestione della newsletter: MailChimp per WordPress
  • Per integrare Font Google che il tuo template non supporta: Easy Google Fonts
  • Se vuoi avere slider responsive e professionali:  Meta Slider

E-commerce e vendita

Avrai sentito parlare bene, e con ragione, del plugin WooCommerce da chi ha voluto trasformare il proprio sito in una piattaforma e-commerce.

Ti consiglio, però, di studiare bene le funzionalità di questo plugin, in modo da poterlo utilizzare al meglio.

Per quanto riguarda, invece, la vendita di prodotti digitali, ovvero file da scaricare dopo il pagamento, ti segnalo il plugin Easy Digital Downloads: è davvero semplice da utilizzare e ha tutte le funzionalità necessarie.


Vuoi un sito in più lingue?

Un plugin gratuito che può tradurre il tuo sito in più lingue è Transposh WordPress Translation, che ti permette di impostare traduzione manuali e automatiche.

A pagamento, invece, ma davvero fatto bene, è WPML (Premium): è il migliore se devi davvero investire su un sito che sia multilingue.


Quanti plugin posso installare?

Meglio installare i plugin che ti sono davvero necessari: usarne troppi potrebbe rallentare il caricamento delle pagine web.

Si tratta anche di buon senso: inutile avere plugin installati che poi magari restano inattivi perché non vengono usati.


Questi plugin sono quelli con cui mi sono trovata davvero bene e che non sostituire – credo – con altri.

E tu? Quali plugin usi per il tuo sito WordPress?

 

 

Condividi il post se ti è piaciuto!

Lascia un commento