Instagram: le novità recenti

Da quando è stato acquistato da Facebook, Instagram ne ha visti di cambiamenti.

Le novità negli ultimi mesi non sono state poche e altre arriveranno a breve.

Instagram si è, come dire, “facebookizzato”, perché le funzionalità che ha introdotto sono molto simili a quella del social blu.
Vediamole tutte.

L’accesso al multi account

Ormai c’è da un anno, questa nuova funzionalità che permette di gestire più profili Instagram senza dover, ogni volta, uscire da un profilo e loggarsi con un altro.

I profili business

Nell’estate del 2016, prima oltre oceano e poi in Italia, sono stati rilasciati i nuovi profili business.
Grazie al profilo aziendale, selezionabile dalla schermata delle impostazioni della app di Instagram, si ha accesso ai dati di insights: non solo i like, ma anche la portata, le visualizzazioni e la panoramica dell’ultima settimana.
E’ possibile, inoltre, collegare una pagina Facebook ad un account Instagram.

L’algoritmo? Non e’ più in base alla cronologia

Dal giugno 2016 i contenuti di Instagram non vengono più mostrati agli utenti in base all’ordine cronologico.
Del tutto simile a Facebook, proprietario dell’app, il nuovo algoritmo si basa sui “Mi piace” messi in precedenza alle fotografie, sulla frequenza con cui si visitano alcuni profili  e su altri parametri.

Le stories

Nell’agosto 2016, arrivano le Stories.
Oggi, secondo diversi sondaggi, hanno così successo da mettere in crisi Snapchat.
Nel novembre 2016, inoltre, le Stories si aggiornano con l’introduzione delle menzioni fra gli utenti, la possibilità di taggare una persona nella storia, creare gli effetti in loop di Boomerang e inserire un link.

Il like per i commenti

Beh, questa novità si commenta da sola 🙂
Instagram è in balia di Facebook e le conseguenze si vedono.

La sezione “elementi salvati”

Questa è una funzionalità che trovo utile, visto che, come ben sappiamo, non è possibile salvare le foto altrui da Instagram sul proprio cellulare o tablet.
Quando un’immagine mi colpisce oppure tratta un tema che mi interessa, posso riguardarla comodamente più tardi (esattamente come la funzione “Elementi salvati” di Facebook).

Le dirette video

Nel novembre 2016 in Usa e nel gennaio 2017 in Italia, i video live sono diventati realtà.
Per lanciare la diretta video basta accedere alla funzione videocamera dalla sezione Stories.  I follower vengono avvisati dalla comparsa dell’etichetta “In diretta”.

… non ci resta che attendere

E’ notizia ufficiale del Blog di Instagram!

Cosa?
Che presto sarà possibile visualizzare gli Insight anche per le  Stories e promuovere le Stories con le Ads.

Gli insights per le Stories

Instagram ha pubblicato su Vimeo un breve video ci fa vedere in anteprima come saranno visualizzato i dati di insights per le nostre storie.

Le Ads per le Stories

Idem per le Ads, che saranno a tutto schermo.
Sempre su Vimeo, è stata pubblicata l’inserzione per la campagna pubblicitaria di Airbnb.

Gli album fotografici

Potremo creare album fotografici, composti da 10 fotografie al massimo, con filtri e didascalie diverse per ogni immagine, e il post – album potrà essere sfogliato e commentato.
Questa novità mi fa venire in mente le “Steller Stories”
Su Steller, infatti, le storie vengono sfogliate come un album: c’è una cover, testi e didascalie per il racconto, fino ad un massimo di 20 immagini.
La differenza la faranno i contenuti.
Saranno in pochi, su Instagram, un’app molto più popolare e non certo di nicchia come Steller, a produrre album di qualità.
Ma questa è solo la mia opinione 🙂


Instagram è destinato a morire?
Ecco un articolo interessante di Mashable su questo.

Personalmente, preferivo che Instagram restasse un “luogo” privo di Stories e Video live…
E tu? Cosa ne pensi?

Condividi il post se ti è piaciuto!

Lascia un commento