Twitter: siamo sicuri che è morto?

Se Twitter avrà ancora vita e seguito, dipenderà anche dalla bontà e dal successo della scelta fatta di recente dal social del cinguettìo.
Quale scelta? Quella di trasmettere video in streaming, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Twitter diventa una web TV

Una TV che trasmetterà contenuti di intrattenimento, sport, news, sia su mobile, sia su tablet e su desktop.

Contenuti che sarà possibile trasmettere grazie ad accordi fatti con molte realtà editoriali, quali Bloomberg, BuzzFeed, Nba, Live Nation, Vox Media, The Verge e  Bloomberg Media per la programmazione esclusiva delle news.

La trasmissione partirà dal prossimo autunno e ci vorrà un po’ di tempo perché tutti gli obiettivi siano raggiunti: il “palinsesto” è da costruire e da portare avanti.

Considerando che su Twitter le persone da tempo commentano trasmissioni televisive ed eventi sportivi, al punto che questo trend è diventato un pilastro del marketing della piattaforma, questa scelta sembra essere destinata al successo.


Contenuti anche UGC

Sul canale TV ci sarà anche una selezione di video postati dagli utenti stessi, video che saranno opportunamente verificati.

Questo significa che quasi chiunque potrà diventare reporter e i contenuti UGC all’interno della piattaforma aumenteranno.


L’obiettivo è quello di offrire più contenuti agli utenti, più ricavi agli editori e possibilità, per i brand, di coinvolgere ancor di più la propria audience.

Sarà un successo?

Dipende: anche Facebook  sta lavorando al lancio della TV in streaming, con  24 show originali da trasmettere già a partire da giugno.

Condividi il post se ti è piaciuto!

Lascia un commento